Equity Partnership

Brian and partners acquisisce quote di minoranza di aziende italiane d’eccellenza, supportandole nel processo di crescita e di sviluppo dei mercati.

È una holding privata di diritto italiano con focus d’investimento su PMI e startup italiane d’eccellenza, specialmente in alcune particolari nicchie di mercato, come le telecomunicazioni, l’automazione per power utilities, ferrovie e oil&gas, oltre che nella meccanica, nelle macchine utensili e nei processi industriali.

Tra le aziende partecipate negli ultimi esercizi, possiamo elencare VT Filters (impianti di trattamento, trasporto e filtrazione dell’aria), EasyCharge (sistemi di ricarica per auto elettriche, noleggio e usufrutto stazioni di ricarica veicoli elettrici) e Andrei (piattaforma di e-commerce e marketplace).

Aiuta le aziende a sviluppare il proprio potenziale di crescita, a migliorare i propri processi industriali, a ottimizzare la gestione aziendale e i processi e a acquisire i più importanti mercati internazionali.

Il focus d’investimento di Brian and partners è rappresentato da aziende di piccole e medie dimensioni, che producono eccellenza, e rappresentano la base della struttura economica italiana, con il 65% del valore aggiunto totale, con alta marginalità e una situazione economica solida.

Queste aziende, in molti casi, hanno bisogno di managerialità, di sviluppare i mercati esteri e di trovare partner che li aiutino a fare il salto di qualità che, da sole, hanno difficoltà a gestire.

Perché Brian and partners?

  • Un modello di business unico nel panorama italiano.
  • Un modello di successo, che punta su un solido e diversificato sistema industriale, e si basa su una forte vocazione all’export.
  • Il management di Brian and partners, pur essendo formato da dirigenti e manager piuttosto giovani, può vantare oltre 20 anni d’esperienza sui principali mercati internazionali, con una rete di contatti e partner di livello assoluto.
  • Un sistema efficiente, basato su principi di trasparenza e di totale allineamento di interessi tra le aziende e gli investitori.
  • Flessibilità nell’adattare, caso per caso, ogni piano d’azione all’azienda specifica, insieme alla proprietà.

Su chi punta Brian and partners?

PMI e startup italiane solide e promettenti, attive in nicchie di mercato, specie nel settore delle power utilities, delle ferrovie e dell’oil&gas, così come nelle telecomunicazioni, nella meccanica e nelle macchine utensili, che abbiano un solido posizionamento competitivo sul mercato di riferimento e una leadership tecnologica importante.

Le aziende partecipate devono avere marginalità operative sopra la media e solida generazione di cassa, capacità di competere sui mercati internazionali, ottima reputazione della proprietà e del management.

È fondamentale il supporto del management fin dalle fasi iniziali del processo d’investimento (definizione del Business Plan).

Il target è creare valore attraverso un progetto industriale, non con operazioni prettamente finanziarie, ponendo grande attenzione a ricavi, EBITDA, EBIT, Utile Netto e a una solida generazione di cassa.

I piani strategici sono basati sullo sviluppo di nuovi mercati e nuovi prodotti / servizi, oltre che sull’ottimizzazione dei processi aziendali e processi di consolidamento settoriale (implementazione di strategie di build-up).

Il focus è su un numero limitato di operazioni (massimo 3 contemporaneamente) per poter gestire attivamente le aziende partecipate su attività così time consuming.

Durante la trattativa, prima della cessione delle quote, si definiscono nel dettaglio patti parasociali, ruoli e limitazioni, per ogni fase: startup, take off, scaleup ed exit, che viene definita in anticipo e lascia a ciascuna delle parti la possibilità di uscire o di ricomporsi, secondo regole prestabilite di comune accordo. È una scommessa che non si può perdere. 

BACK TO TOP